- Filmografia
- Sceneggiature
- Televisione

- Special guest director
- Approfondimenti

 
Curiosità
Info e cast su imdb.com
 

La regia di "From Dusk Till Dawn" / titolo italiano: "Dal Tramonto All'Alba" (1996) è di Robert Rodriguez, mentre la sceneggiatura originale porta la firma di Quentin Tarantino.

La sceneggiatura del film si basa sul racconto breve ideato dal creatore di effetti speciali del make up Robert Kurtzman. Tarantino accettò di scrivere la sceneggiatura (dietro il pagamento simbolico di soli 1.500 dollari) per ricambiare il lavoro svolto da Kurtzman sul set di Reservoir Dogs (Kurtzman realizzò l'orecchio mutilato dell'agente Nash).

Cheech Marin, attore feticcio di Robert Rodriguez, interpreta ben 3 ruoli diversi: la guardia alla frontiera messicana, Chet Pussy e Carlos.

Danny Trejo, altro attore feticcio di Rodriguez, interpreta Razor Charlie.
Trejo e Rodriguez vennero a conoscenza della parentela che li legava (sono, infatti cugini di secondo grado) solo durante le riprese di "Desperado".

Tom Savini, il famoso artista degli effetti speciali del make up, interpreta Sex Machine.

L'attore ed ex giocatore di football americano, Fred Williamson, noto per i suoi film blaxploitation e per aver interpretato una parte nel film "Quel Maledetto Treno Blindato" (1978) di Enzo G. Castellari, interpreta Frost.

Brenda Hillhouse, che nel film interpreta l'ostaggio Gloria Hill, era stata l'insegnante di recitazione di Quentin Tarantino. L'attrice era apparsa anche in My Best Friend's Birthday (la moglie del barista), in Pulp Fiction (la madre di Butch) e nell'episodio di "E.R. - Medici in prima linea" diretto da Tarantino.

John Saxon compare in un breve cameo nei panni dell' agente del FBI Stanley Chase.

L'attrice Kelly Preston (moglie di John Travolta) compare in un breve cameo nei panni della giornalista Kelly Houge.

Marc Lawrence, il proprietario del motel, era comparso anche in Four Rooms nei panni di Sam, il vecchio fattorino.

Il personaggio di Earl McGraw, interpretato da Michael Parks, debutta in
questo film. McGraw (nonostante venga ucciso da Ritchie) comparirà anche negli universi paralleli di Kill Bill vol. 1, Death Proof e Planet Terror.

L'attrice Aimee Graham, amica di Tarantino e sorella della più nota Heather, interpreta uno dei due ostaggi nella scena iniziale del film. La Graham comparirà anche in Jackie Brown (la commessa di Billinglsley) e in CSI - Grave Danger.

La frase: "No thanks, I've already had a wife" fu improvvisata da George Clooney. Rodriguez non avrebbe voluto includerla nel film, ma quando la scena fu inserita in uno dei trailer fu costretto a tenerla.

Greg Nicotero, il mago degli effetti speciali del make up, compare per qualche istante nei panni di un avventore del Titty Twister (quello al quale Sex Machine ruba la birra). Il personaggio interpretato da Nicotero si rivede per qualche minuto in una scena eliminata durante la quale si assiste alla sua morte ad opera di Santanico (dalla bocca della vampira esce un grottesco serpente che stacca la testa del malcapitato con un morso).

I Fuller prendono il nome dal regista, sceneggiatore e autore di romanzi "pulp" Samuel Fuller.

Lawrence Bender, produttore esecutivo del film e grande amico di Tarantino, compare in un cameo nella scena al coffee shop.

I musicisti che suonano al "Titty Twister" sono i "Tito & Tarantula" con la partecipazione del batterista degli Oingo Boingo Johnny 'Vatos' Hernandez.

Il titolo del film si ispira ai cartelli esposti all'ingresso dei drive in, dove la scritta "from dusk till dawn" stava ad indicare, appunto, che sarebbero stati aperti dal tramonto all'alba.

Il set del Titty Twister fu costruito in un deserto in California.

Durante la visione del film si notano alcuni tipici "marchi di fabbrica tarantiniani" come le riprese dal bagagliaio, i primi piani dei piedi, la scena nella toilet, l'inquadratura dal punto di vista del corpo a terra etc...

[Per ulteriori marchi di fabbrica tarantiniani visita la pagina "Trademarks"]

Seth torna al motel con una busta di hamburger presi al "Big Kahuna Burger", il fast food hawaiano immaginario comparso per la prima volta in Pulp Fiction.

Sul bancone del negozio di liquori "Benny's World Of Liquors" sono visibili alcuni pacchetti delle famose sigarette tarantiniane "Red Apple".

E' possibile intraverne anche un altro pacchetto riflesso sul parabrezza della macchina dei fratelli Gecko.

[Per ulteriori curiosità visita la pagina Tarantino's Brands]

La birra bevuta al Titty Twister è la "Chango", marca immaginaria comparsa in molti film di Rodriguez. Un'insegna luminosa che la pubblicizza è visibile, inoltre, dietro al bancone del bar.

Salma Hayek non seguì le direttive di nessun coreografo per il suo ballo. Il regista Robert Rodriguez le suggerì solo di entrare in sintonia con la musica e di improvvisare i movimenti nel modo più spontaneo possibile. Lo stesso consiglio che avrebbe dato anni dopo a Jessica Alba sul set di Sin City.

Erik Estrada fu preso in considerazione per il ruolo di Carlos.

Si decise di rendere verde il sangue dei vampiri per evitare la censura.

Nella scena durante la quale, Sex Machine, ormai vapiro, si avventa contro il gruppo, Tom Savini entrò un po' troppo nel personaggio e distribuì qualche vero cazzotto ai malcapitati attori (George Clooney in primis).

Tim Roth e Steve Buscemi furono contattati per interpretare Pete Bottoms o Seth Gecko ma entrambi rifiutarono per precedenti impegni lavorativi.

Il ruolo di Seth Gecko fu proposto anche a John Travolta, Michael Madsen e Christopher Walken ma tutti rifiutarono perchè già impegnati.

Quentin Tarantino avrebbe duvuto dirigere il film ma alla fine passò il timone al suo amico Rodriguez per dedicarsi meglio al suo ruolo e alla stesura dello script.

In origine, il nome del personaggio di Santanico Pandemonium sarebbe dovuto essere Blonde Death, ma quando Quentin Tarantino prese in considerazione per il ruolo la star latina Salma Hayek (dopo averla ammirata in "Desperado") fu costretto ad apportare qualche modifica alla storia originale. Il nome che scelse prese ispirazione dal film horror messicano dl genere exploitation "Satánico Pandemonium / titolo italiano: La Novizia Indemoniata" del 1975, film che aveva visto anni prima tra gli scaffali del video noleggio dove lavorava.

L'agente doganale dovrebbe chiamarsi Oscar Marin (il nome è visibile sulla targhetta) proprio come il padre di Cheech Marin, l'attore che lo interpreta. Il padre di Cheech era stato un agente della polizia di Los Angeles.

Il vampiro che morde Sex Machine è il supervisore degli effetti speciali del make-up Howard Berger

Alcuni versi emessi dal cane vampiro nel quale si trasforma Sex Machine
sono opera di uno dei figli di Rodriguez, Rocket, che in quel periodo stava imparando a dire le prime parole.

Quando Seth, sotto minancia delle armi, convince i Fuller a condurli in Messico, si rivolge a loro dicendo: "Okay ramblers, let's get rambling". Questa stessa frase era stata detta da Joe Cabot in Reservoir Dogs (durante la scena al coffee shop, poco prima di accorgersi che manca il dollaro di Pink).

La "penis gun" di Sex Machine si trovava anche dentro la chitarra piena di armi di El Mariachi nel film "Desperado" (1995) diretto sempre da Robert Rodriguez.

Quando Seth si rivolge alla donna in ostaggio elencandole le regole da seguire, pronuncia la frase: "Now are you absolutely, positively clear about rule number one?". In Kill Bill vol. 1, le stesse parole verranno pronunciate da Buck.

Quando Seth minaccia l'ostaggio, dice, riferendosi ai proiettili della sua pistola: "I've got six little friends and they can all run faster than you can". Una frase simile era stata detta nel film "That Darn Cat!" titolo italiano: "FBI Operazione Gatto" del 1965 ("Because I got friends. Ten little lead-nosed friends in here. And they all run faster than you do, Moms").

Lo scambio di battute tra Kate e Ritchie riguardo la destinazione del viaggio ("What's in Mexico?"/ "Mexicans") si ispira a una conversazione molto simile sentita nel film "Il Mucchio Selvaggio" titolo originale: "The Wild Bunch" (1969) di Sam Peckinpah ("What's in Agua Verde?"/ "Mexicans, what else?")

Quando Kate chiede a Seth se deve lasciare gli ultimi due proiettili per loro, l'uomo le risponde: "No. Use it on the next fuck that tries to bite you.". Una frase simile era stata detta nel film "Assault On Precinct 13" / titolo italiano: "Distretto 13: Le Brigate Della Morte" (1976) di John Carpenter ("You save them for the first two assholes who come through that vent"). Scott Fuller, inoltre, indossa una maglietta con la scritta "Precinct 13", un ulteriore chiaro omaggio al film di Carpenter.

Quando Salma Hayek lesse lo script, fu chiaro per lei che la sua forte fobia per i serpenti le avrebbe impedito di poter accettare la parte. Robert Rodriguez, per riuscire ad averla nel film, la prese in giro, facendole credere che Madonna si era detta disponibile a prendere il suo posto. La Hayek, allora, si recò per ben due mesi da uno psicologo che la aiutò a superare le sue paure e le permise di intepretare uno dei personaggi più sensuali della sua carriera.

Nella sceneggiatura originale, tutta la famiglia Fuller e entrambi i fratelli Gecko sopravvivono allo scontro coi vampiri.

In una scena eliminata, la vampira con l'enorme bocca al posto della pancia decapita un uomo con un morso. Questa scena risultò così disgustosa che lo stesso Tarantino rifiutò di vederla.

Tra gli extra del doppio dvd è incluso un interessantissimo documentario sul dietro le quite del film intitolato "Full Tilt Boogie" diretto da Sarah L. Kelly. Il documentario risulta esser stato prodotto dalla "L. Driver Productions Inc.", il cui nome avrebbe ispirato quello della perfida Elle Driver, uno dei villain di Kill Bill. Il nome di questa casa di produzione, a sua volta, si ispira al nomignolo "el driver" attribuito non alla Kelly ma a Earl Thielen un menbro della troupe con la mansione di autista.

In diverse scene di "Full Tilt Boogie" compare Victoria Lucai, assistente personale di Tarantino fino al 1997. La Lucai apparirà in un breve cameo in Kill Bill vol. 2 (Trixie, una delle stripper del club dove lavora Budd) e verrà citata in Death Proof (Jungle Julia porterà il suo cognome).

In una scena di "Full Tilt Boogie", Victoria Lucai, afferma che Tarantino non può fare a meno della sua tazza di Muttley, il cane della serie animata "Wacky Races".

Sempre in una scena di "Full Tilt Boogie", Victoria Lucai e Amy Cohen (l'assistente personale di George Clooney) si scambiano qualche confidenza sui possibili flirt in corso tra i membri della crew. La Lucai, in particolare ammette di essere attratta niente meno che da Greg Nicotero mentre la Cohen rivela di aver avuto una storia con la controfigura di Noah Wyle, un attore di E.R. Questa conversazione avrà sicuramente ispirato quelle tra il secondo gruppo di ragazze in Death Proof.

In un'altra scena del documentario della Kelly, Tarantino indossa una t-shirt con stampata la copertina (chiaramente ispirata alla locandina di Pulp Fiction) del cd "Pulp Surfin'", una compilation di brani classici e moderni di "surf music".

La fonte d'ispirazione per l'aspetto dei vampiri dovrebbe essere l'episodio "Cames the Dawn" (stagione 6 / episodio 13) della serie televisiva "I Racconti della Cripta" (Tales from the Crypt) trasmessa dal 1989 al 1996. In Italia la serie è stata trasmessa in Tv con il titolo "I Racconti di Mezzanotte".

Anche nel film "Night of the Demons 2" (1994) vengono utilizzate come armi pistole gioccatolo caricate con acqua santa.

Seth chiama Kate "Gidget" (Seth: "You, Gidget, go in the bathroom and put on some clothes"), proprio come la protagonista di alcuni romanzi di Frederick Kohner dai qali sono stati tratti 3 film con protagonista Sandra Dee.

Durante i titoli d'inizio, Richard Gecko tiene il piede fuori dal finestrino della macchina. Anni dopo, questa stessa posizione verrà assunta da Jungle Julia durante la scena dell'incidente in Death Proof.

Nel film "Born in East L.A." (1987), il lavoro del personaggio interpretato da Cheech Marin consiste nel stare all'ingresso di uno strip club e invogliare i passanti ad entrare. La stessa funzione sarà svolta da Chet Pussy, uno dei personaggi interpretati da Marin, in From Dusk Till Dawn.

Soundtrack

1) Dark Night - The Blasters
- Titoli d'inizio
- Titoli di coda

2) Texas Funeral - Jon Wayne
- Seth va a prendere una camera al motel. Richie lo aspetta in macchina.

3) Foolish Heart - The Mavericks
- I Fuller al ristorante.

4) Mexican Blackbird - ZZ Top
- I Fuller discutono a bordo del loro camper nel parcheggio del motel. Seth si ferma a pochi centimetri da loro e per poco non si fa investire.

5) Dengue Woman Blues - Jimmie Vaughn
- I fratelli Gecko e la famiglia Fuller in viaggio. Richie fissa Kate.

6) Torquay - The Leftovers
- Il camper supera la frontiera.

7) She's Just Killing Me - ZZ Top
- Il camper arriva davanti al Titty Twister.
- Titoli di coda (seconda canzone).

8) Angy Cockroaches (Cucarachas Enojadas) - Tito & Tarantula
- L'ingresso al Titty Twister

9) Mary Had A Little Lamb - Stevie Ray Vaughn & Double Trouble
- Seconda canzone suonata al Titty Twister

10) After Dark - Tito & Tarantula
- L'esibizione di Santanico

11) Willie The Wimp (And His Cadillac Coffin) - Stevie Ray Vaughn & Double Trouble
- Subito dopo il ballo di Santanico. Chett e Razor attaccano i fratelli Gecko.

12) Opening Boxes - Tito & Tarantula

- I vampiri attaccano.

13) Mexican Standoff - Graeme Revell
- L'uccisione delle ultime quattro vampire rimaste.

14) Sex Machine Attacks - Graeme Revell
- Sex Machine, ormai vampiro, si avventa contro il gruppo.

15) Jimmie's Jam - Jimmie Vaughn

- Il gruppo rimasto si prepara ad uccidere i vampiri che hanno invaso il locale.

Multimedia

- Sceneggiatura originale -